Unità Cinofile Operative - U.CI.O. Onlus - Protezione Civile FVG

Storia

logo ucio

Il 17 ottobre 2000 nasce a Trieste l’associazione "Amico cane", dall’iniziativa di Massimiliano Della Valle, con lo scopo di svolgere e promuovere attività con finalità sociali tra le quali la preparazione delle unità cinofile ad uso della Protezione Civile o comunque a disposizione della comunità per scopi sociali; propagandare, sviluppare, coordinare iniziative di carattere sociale, ricreativo e sportivo con l’ausilio dei cani; aderire ad iniziative volte alla salvaguardia da maltrattamenti verso gli animali in genere ed i cani in particolare ed aderire, con l’ausilio e sotto la supervisione di personale specializzato, ad iniziative di “Pet-therapy”.

Dal 2001 è sezione riconosciuta della S.I.C.S. Scuola Italiana Cani Salvataggio e, nello stesso anno, presenta sette unità cinofile (U.C.), che schiera subito a presidio del lungomare di Sistiana (Duino-Trieste).

Nel 2002 le U.C. salgono a quindici, comincia la collaborazione con la Protezione Civile slovena, dove vengono sviluppate nuove tecniche addestrative, ispirate al lavoro di ricerca in superficie. Tali tecniche risulteranno poi decisive nella preparazione a terra delle nostre U.C. Per l’addestramento in mare l’associazione viene ospitata in Slovenia, vista l’impossibilità di ottenere uno spazio a Trieste. L’ass. comincia a farsi conoscere mediante esibizioni per lo più spontanee, lungo la riviera di Barcola, di sera, che riscuotono la curiosità e la simpatia dei numerosi passanti. Cominciano così, anche le prime apparizioni sui giornali e TV locali.

L’anno della svolta. Vengono brevettate in una volta sola ben diciassette U.C. che collocano l’ass. "Amico cane" tra le maggiori sezioni della S.I.C.S. Tra i nuovi bagnini a quattro zampe spicca sicuramente Maggy, che proprio nel mezzo della guerra mediatica contro i cani killer(!!!), diventa il primo pitt-bull al mondo da salvataggio in mare, il suo nome appare su tutti i giornali d’Italia e viene ospitata nei principali TG e trasmissioni nazionali. Cominciano le prime manifestazioni “ufficiali” con la collaborazione della Capitaneria di Porto e l’associazione ritorna ad addestrarsi in casa, ottenendo le prime autorizzazioni.

Nel 2004 e 2005 le attività si moltiplicano, nasce ufficialmente l’Unità Cinofila Operativa (U.CI.O.), prima come squadra esibizioni, poi come vera unità operante, impiegata nei presidi estivi, poi nelle organizzazioni di sicurezza attorno alle regate minori, e nasce la collaborazione con la SO.GI.T. che mette a disposizione le sue ambulanze durante i presidi estivi presso lo stabilimento “Caravella” di Sistiana (Trieste), e che ospita le U.C. brevettate nei suoi ruolini, aggiungendo una grande professionalità ai volontari cinofili. Vengono organizzati il 1° ed il 2° Raduno Nazionale per unità cinofile da soccorso nautico (con la presenza di una televisione nazionale tedesca).

Nel 2006 il campo d’addestramento viene migliorato, inserendo una serie di ostacoli e, grazie a questa novità, i soci hanno la possibilità di migliorare l’addestramento col proprio cane e, cosa non da poco, l’opportunità di divertirsi.

L’estate porta la conferma del servizio di sorveglianza alla balneazione presso lo stabilimento “Caravella”, ma stavolta, le nostre unità cinofile gestiscono in completa autonomia e con grande professionalità il primo soccorso, in una spiaggia che ospita circa 6.000 bagnanti.

Nel 2007 inizia la collaborazione con il Comune di Trieste per un progetto di pet-therapy presso la residenza protetta "Campanelle", istituto che ospita utenti con disabilità molto gravi. Contemporaneamente inizia anche il progetto "pet in classe" presso l'istituto comprensivo San Giovanni di Trieste. Purtroppo, questi impegni impegnano molto il tempo libero delle U.C. ma regalano indubbiamente meritate soddisfazioni.

Nel 2008 l'associazione allarga la sua attività nel campo dell'addestramento, destinando corsi teorico-pratici di educazione cinofila base ed avanzata a tutti i possessori di cani e non solo agli allievi dei corsi di soccorso, organizzando incontri e convegni dove i temi principali sono rivolti all'addestramento, all’educazione del cane e alla psicologia canina applicata. La collaborazione con il Comune di Trieste si arricchisce di altri progetti in due diversi centri diurni, la pet-therapy è ormai una solida realtà, e si rafforza pure il progetto "pet in classe" con oltre 40 incontri in vari istituti scolastici della città, e d’estate l’associazione collabora con i centri estivi, prodigandosi in lezioni e dimostrazioni quotidiane a Sistiana, rivolte ai numerosi ragazzi.

protezione-civile-fvg_logoNel 2010 la U.CI.O. diventa un'associazione Onlus regolarmente iscritta nel Registro delle Organizzazioni di Volontariato e nella Protezione Civile FVG.

Nel 2013 l'associazione diventa indipendente dalla Scuola Italiana Cani Salvataggio, evolvendosi ulteriormente intraprendendo una strada che porterà le proprie unità cinofile al conseguimento di maggiori competenze  e portando le unità cinofile operative a raggiungere nuovi livelli operativi, alzando lo standard di requisiti richiesti.

Nel 2014 l'associazione subisce una profonda ristrutturazione organizzativa, frutto delle evoluzioni precedenti e della maturità raggiunta, modificando anche il proprio Statuto per far fronte alle nuove e più selettive direttive regionali, che la portano a risultare iscritta al Nuovo Registro Regionale delle Organizzazioni di Volontariato al n. 574.

Consapevoli della loro missione, le Unità Cinofile continuano a lavorare e a migliorare sempre, per poter offrire, assieme ai loro inseparabili amici cani, il loro contributo a tutte le persone che da questo impegno ne potranno trarre beneficio.

MENU (touch me)